Apprendistato

Che cos’è il contratto di apprendistato?
L’apprendistato professionalizzante è un contratto che ha come obiettivo il conseguimento di una qualifica professionale a fini contrattuali, determinata dalle parti del contratto, sulla base dei profili o qualificazioni professionali previsti per il settore di riferimento.

Chi può essere assunto con l’apprendistato professionalizzante?
Possono essere assunti ragazzi, di età compresa fra i 18 e i 29 anni, e soggetti beneficiari di un’indennità di mobilità o di un trattamento di disoccupazione, senza limiti di età.

Quali sono i vantaggi per il datore di lavoro? Il datore di lavoro ha la possibilità di beneficiare di agevolazioni di tipo normativo, contributivo ed economico. Obblighi formativi

IL datore di lavoro ha l’obbligo di formare l’apprendista attraverso un’offerta formativa pubblica (finanziata), sulla base delle risorse disponibili. Per formazione di base e trasversale” si intende quella finalizzata all’acquisizione delle competenze basilari che ogni lavoratore deve possedere, qualunque sia il settore in cui presta la sua opera. La durata e i contenuti dell’offerta formativa pubblica tengono conto del titolo di studio posseduto dall’apprendista al momento dell’assunzione e sono determinati ai sensi del comma 2, art. 51 del Regolamento n. 47/R del 2003 e s.m.i., per l’intero periodo di apprendistato, nel modo seguente:

  • a) 120 ore, per gli apprendisti privi di titolo di studio o in possesso della licenza elementare o della licenza di scuola secondaria di primo grado;
  • b) 80 ore, per gli apprendisti in possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado o di qualifica o diploma di istruzione e formazione professionale;
  • c) 40 ore, per gli apprendisti in possesso di laurea o di titolo equivalente.

DOWNLOAD FILE DESCRITTIVO